Benvenuto in Val di Noto
Trova il tuo alloggio
Offerte da non perdere
Alloggi a tema
Weekend in Val di Noto
App tourist card
Guida e informazioni

Pasqua a Noto

20 Aprile 2025 00:00
00

giorni

00

ore

00

minuti

00

secondi

  • Visto - 74

DESCRIZIONE

Riti pasquali del Val di Noto: la Processione della Spina Santa e la Pace

A Noto , durante la settimana santa si svolgono principalmente due manifestazioni molto partecipare dai fedeli: la processione della “Santa Spina” e “La Pace”

 La processione della Santa Spina si basa su un avvenimento della fine del XII secolo, precisamente nel 1295, quando dalla Palestina fu portata a Noto Antica, da un frate francescano, la reliquia di una delle spine della corona di Gesù Cristo, ottenuta, secondo la tradizione, mediante le Crociate e si svolge il venerdì santo.

Dopo il rito dell’adorazione della Croce che avviene nel pomeriggio del venerdì santo in Cattedrale, a sera, dalla Chiesa del Carmine si diparte, aperta dalle Confraternite, una processione con stendardi abbassati, in cui, insieme all’urna del Cristo Morto e al simulacro della Madonna Addolorata, lungo le vie del centro storico di Noto, viene portata dal Vescovo, sotto un apposito baldacchino, la preziosa reliquia della Santa Spina, custodita in un’artistica teca d’oro. La processione, partecipata da tutta la comunità ecclesiale e dalle autorità civili oltre che dalla folla numerosa dei fedeli, è accompagnata dalla Banda Musicale; lungo tutto il suo articolato percorso, che si conclude presso  la Chiesa del Crocifisso, il suono della tromba, squarciando il religioso silenzio, emette, ad intervalli regolari, un prolungato “si-sol”, seguito da pochi colpi di tamburo e dalle note dolenti di marce funebri, creando una cornice suggestiva di commovente mestizia.

Il Rito de “La Pace” fa riferimento alla gioia dell’incontro della Vergine con il Figlio risorto e si svolge il giorno di Pasqua, alle ore 13:00 in piazza del Municipio, subito dopo la celebrazione della Messa solenne in Cattedrale.

Due processioni, l’una che porta in trionfo nelle strade della città la statua del Cristo Risorto e l’altra mesta che accompagna la Vergine avvolta ancora nel mantello nero del lutto, provengono da direzioni opposte del Corso principale e confluiscono nella piazza del Municipio, dando luogo al gioioso incontro e all’abbraccio della Vergine con il Cristo Risorto.

E’ un momento vissuto con grande trepidazione e sincera commozione dai fedeli quello in cui la Madonna, nel riconoscere il Figlio Risorto, lascia cadere il suo mantello di lutto nero e manifestandosi nel fulgore del suo bel manto azzurro, corre ad abbracciarlo e a benedirlo, agitando il braccio, per poi proseguire al suo fianco lungo le scalinate della Cattedrale benedicendo la folla dei fedeli. Il festoso volo di colombe, lo spettacolo di fuochi pirotecnici e il diffondersi di gioiose note musicali costituiscono la degna cornice suggestiva di questo atteso e partecipato momento di letizia pasquale.

Aggiungi recensione (facoltativo)

INFO E CONTATTI

RICHIESTA INFORMAZIONI