Benvenuto in Val di Noto
Trova il tuo alloggio
Offerte da non perdere
Alloggi a tema
Weekend in Val di Noto
App tourist card
Guida e informazioni

Vini del Val di Noto

Tra vigneti millenari e antichi palmenti: un viaggio nel cuore delle tradizioni vitivinicole del Val di Noto

Nel cuore della Sicilia, immerso tra paesaggi barocchi mozzafiato e riserve naturali incontaminate, si estende il Val di Noto, un territorio dove la storia si intreccia con la passione per la viticoltura. Un viaggio in queste terre significa immergersi in un mondo di tradizioni millenarie, dove la cura per la vite e la sapienza nella vinificazione si tramandano di generazione in generazione.

un viaggio tra eccellenze vinicole

Un territorio vocato alla vite:

Già nell’antica Grecia, i coloni si resero conto del potenziale unico di questa terra, caratterizzata da un clima mediterraneo caldo e soleggiato, terreni calcarei ricchi di minerali e una brezza marina che accarezza i vigneti. Queste condizioni ideali hanno dato vita a vitigni autoctoni come il Moscato di Noto e il Nero d’Avola, che qui esprimono al meglio le loro caratteristiche uniche.

Tradizioni che resistono al tempo:

Nel Val di Noto, la viticoltura non è solo un’attività economica, ma un vero e proprio patrimonio culturale. Ancora oggi, molte famiglie custodiscono gelosamente i segreti tramandati dagli antenati, utilizzando tecniche di coltivazione e vinificazione che si basano sull’esperienza e sul rispetto per la natura.

Terre dei Due Mari: un viaggio sensoriale tra Moscato di Noto e Eloro

Tra Avola e Pachino, immerso in un territorio ricco di storia, cultura e sapori, si snoda un percorso enologico d’eccezione: le Terre dei Due Mari. Un viaggio sensoriale alla scoperta di due vini DOC unici: il Moscato di Noto e l’Eloro.

Il Moscato di Noto, un nettare dorato:

  • Un’eredità millenaria: Camminando tra i filari di vite, sentirete la storia sussurrare tra le foglie. I greci, oltre duemila anni fa, iniziarono a coltivare queste viti ad alberello in questo terroir unico, ricco di minerali e acqua.
  • Dolcezza infinita: Le uve di Moscato Bianco, lasciate maturare sulla pianta per aumentare la concentrazione di zuccheri, regalano un vino dalla dolcezza straordinaria. Un nettare ambrato che inebria i sensi con note floreali e di frutta secca.
  • Un’esperienza multiforme: Il Moscato di Noto si declina in diverse tipologie: naturale, liquoroso, passito e spumante. Un caleidoscopio di sapori per soddisfare ogni palato.

L'Eloro, un vino che racconta la sua terra:

  • Un nome antico: Eloro deriva da una delle più antiche colonie greche in Sicilia, il cui sito archeologico regala un tuffo nel passato.
  • Un connubio perfetto: Nero d’Avola, Frappato e Pignatello si uniscono in un abbraccio armonico, dando vita a un vino rosso e rosato dal carattere deciso.
  • Eleganza e forza: L’Eloro seduce con la sua eleganza, senza rinunciare a una forza decisa. Note di spezie, frutti rossi e viola si intrecciano in un vortice di sapori che conquista il palato.

Un territorio da vivere:

Oltre ai vini, le Terre dei Due Mari offrono un panorama mozzafiato. Paesaggi incontaminati, borghi pittoreschi e siti archeologici di grande fascino vi attendono per un’esperienza indimenticabile.

Un invito a degustare:

Lasciatevi guidare dalle sapienti mani dei vignaioli locali e immergetevi in un percorso di degustazione che vi condurrà alla scoperta di questi tesori enologici che vi accompagnerà verso un percorso di conoscenza di tradizioni millenarie ed esperienze di coltura che arricchiscono l’anima e riscaldano il cuore. Il nostro viaggio può proseguire con l’acquisizione di conoscenze riguardanti il nero d’avola, per anni, in passato, vitigno sottovalutato che adesso ci regala emozioni inenarrabili.

Alla scoperta del Nero d'Avola: un viaggio enogastronomico in Sicilia

Il Nero d’Avola è un vitigno a bacca nera autoctono della Sicilia, famoso per la sua intensità, la sua struttura e la sua versatilità. Un vero e proprio tesoro enologico che regala vini capaci di conquistare anche i palati più esigenti.

Un vitigno con una storia millenaria:

Le origini del Nero d’Avola si perdono nella notte dei tempi. Si pensa che sia stato introdotto in Sicilia dai coloni greci già nel VII secolo a.C., trovando nell’isola un terroir ideale per il suo sviluppo. Per secoli è stato utilizzato come vino da taglio, per conferire vigore e corpo ad altri vini. Solo a partire dagli anni ’60 del Novecento, i viticoltori siciliani hanno iniziato a valorizzarlo in purezza, dando vita a vini di grande qualità.

Un terroir unico:

Il Nero d’Avola predilige le zone costiere della Sicilia sud-orientale, caratterizzate da un clima caldo e asciutto e da terreni calcarei. Queste condizioni climatiche e pedologiche conferiscono ai vini prodotti da questo vitigno caratteristiche uniche: un colore rosso intenso, profumi intensi di frutta matura, spezie e liquirizia, un gusto pieno e corposo, con tannini morbidi e un finale persistente.

Un vino versatile:

Il Nero d’Avola si presta a molteplici interpretazioni, dando vita a vini diversi per stile e caratteristiche. Dalle versioni giovani e fresche, perfette per accompagnare antipasti e primi piatti, a quelle più invecchiate in legno, che assumono note complesse di sottobosco e cuoio, ideali per secondi piatti di carne e formaggi stagionati.

Un viaggio enogastronomico:

Un viaggio alla scoperta del Nero d’Avola non può prescindere da una visita alle Terre del Nero d’Avola, un territorio che si estende tra le province di Siracusa, Ragusa e Agrigento. Qui potrete ammirare i vigneti rigogliosi, conoscere i segreti della produzione del vino e, naturalmente, degustare i migliori Nero d’Avola in abbinamento ai piatti tipici della cucina siciliana.

Un itinerario tra cantine storiche e paesaggi incantevoli:

Seguendo la Strada del Vino Noto, un percorso enogastronomico che si snoda tra le colline del Val di Noto, potrete scoprire cantine storiche dove la passione per il vino si respira nell’aria. Ammirerete i vigneti rigogliosi che si estendono a perdita d’occhio, visiterete antichi palmenti dove ancora oggi si pigia l’uva a piedi, e degusterete i vini pregiati prodotti in queste terre.

Un'esperienza sensoriale indimenticabile:

Ogni bicchiere di vino del Val di Noto racchiude un pezzo di storia, un connubio perfetto tra la sapienza dell’uomo e la generosità della natura. I profumi intensi e fruttati del Moscato di Noto, la struttura decisa e complessa del Nero d’Avola, la freschezza minerale dei bianchi: ogni sorso vi regalerà un’esperienza sensoriale indimenticabile.

Un viaggio per tutti i sensi:

Oltre al vino, il Val di Noto offre ai suoi visitatori un’ampia varietà di esperienze. Potrete visitare le città barocche di Noto, Modica e Ragusa Ibla, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, ammirare le riserve naturali incontaminate come Cava Grande del Cassibile e Vendicari, o semplicemente godervi il relax delle spiagge dorate.

Un consiglio per i più curiosi:

Se siete appassionati di storia e cultura, non perdete l’occasione di visitare il Museo del Vino di Noto, dove potrete scoprire l’affascinante storia della viticoltura in Sicilia e ammirare antichi strumenti e attrezzi utilizzati per la produzione del vino.

Consigli per un viaggio indimenticabile:

  • Prenotate il vostro soggiorno in anticipo, soprattutto se viaggiate durante il periodo di vendemmia.
  • Visitate le cantine e partecipate alle degustazioni guidate per scoprire i segreti del Nero d’Avola.
  • Abbinate i vini Nero d’Avola ai piatti tipici della cucina siciliana, come la pasta alla Norma, il coniglio alla stimpirata o il pesce spada alla messinese.
  • Non perdete l’occasione di visitare i siti archeologici e le città barocche della Sicilia.
  • Seguite la Strada del Vino Nero d’Avola, un percorso enogastronomico che vi condurrà alla scoperta delle bellezze naturalistiche e dei sapori autentici della Sicilia.
  • Le principali cantine vitivinicole del Val di Noto offrono una meravigliosa esperienza di degustazione e cena tra i filari del vino immersi nella magnifica bellezza della natura dei vitigni del Val di Noto.

Il Nero d’Avola è un vino che vi conquisterà con la sua intensità, la sua struttura e la sua versatilità. Un viaggio alla scoperta di questo tesoro enologico siciliano sarà un’esperienza indimenticabile.